Regione Piemonte per alimentazione sana in mense scolastiche

 

“Sono ottantasette i progetti che la Regione Piemonte negli ultimi anni ha dedicato- con le Asl- al tema dell’alimentazione sana, coinvolgendo le scuole. Segnali concreti di attenzione ad una questione rilevante per la salute dei nostri ragazzi le cui ripercussioni sono evidenti a tutti. Il Piano regionale della prevenzione prevede azioni di promozione della salute in molti ambiti, compresa la promozione delle abitudini alimentari salutari nelle scuole”. Lo ha ricordato l’assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta, intervenuto al convegno “Mangiare a scuola. Le politiche alimentari per una qualità accessibile e diffusa”, che si è svolto oggi nell’auditorium della Città Metropolitana.

 

“Per quanto concerne la ristorazione scolastica, vengono fatti interventi per la sicurezza igienico sanitaria e qualità nutrizionale. In Piemonte oltre il 95% delle scuole primarie ha una mensa.

I Dipartimenti di prevenzione delle ASL effettuano attività di controllo ufficiale nelle mense e centri cottura a garanzia della sicurezza igienico sanitaria con sopralluoghi di vigilanza e campionamento di alimenti oltre che di informazione e formazione del personale” – ha detto Saitta richiamando il protocollo d’intesa che la Regione (assessorati Istruzione e Sanità) ha firmato lo scorso anno con l’Ufficio Scolastico regionale per la promuovere la salute nelle scuole.

“Mi piacerebbe sperimentare in prospettiva in una struttura ospedaliera la riscrittura del capitolato della ristorazione utilizzando materie prime locali e di qualità, anche per ridurre gli sprechi”- ha concluso Saitta richiamando un recente progetto illustrato all’Expo di Milano su 13 ospedali piemontesi per monitorare gli scarti del cibo.

Le principali attività della Regione

Attività nutrizionali

Le attività di prevenzione nutrizionale, coordinate dal settore Prevenzione e Veterinaria, sono svolte nelle ASL prevalentemente dai Servizi di igiene degli alimenti e della nutrizione (SIAN).

Alcune azioni a carattere multidisciplinare ed intersettoriale inerenti la promozione della salute e la prevenzione dell’obesità sono state svolte in maniera integrata nell’ambito della programmazione sugli stili di vita prevista dai Piani locali di prevenzione in quasi tutte le ASL.

Sorveglianza nutrizionale

Viene attuata in Piemonte utilizzando le informazioni che provengono prevalentemente da sistemi di sorveglianza nazionali quali OKkio alla Salute, HBSC e in parte anche da PASSI e Passi d’Argento.

Nel 2015, per quanto riguarda OKkio, sulla base dei dati raccolti è stato redatto e pubblicato il report regionale. L’indagine ha permesso di raccogliere informazioni sulla condizione nutrizionale e i comportamenti legati ad alimentazione ed attività fisica in questa fascia di età. Complessivamente sono stati coinvolti 5200 bambini e 284 scuole.

Lo scorso anno è stato prodotto il report HBSC[1] relativo all’indagine effettuata nel 2014. Redatto sulla base delle informazione presenti nei 2300 questionari raccolti tra i ragazzi di 11, 13 e 15 anni frequentanti 150 classi tra prima e terza media e la seconda superiore, il report contiene tantissime informazioni su comportamenti e determinanti di rischio che influenzano la salute in questa fascia di età.

Ristorazione collettiva

Sono previste attività di sorveglianza nella ristorazione collettiva, con un’attenzione agli aspetti qualitativi e quantitativi dei pasti somministrati: è stata proposta una nuova scheda per la sorveglianza nutrizionale adottata da tutte le Asl.

Prosegue l’attività di prevenzione indirizzata alla ristorazione scolastica e assistenziale, con attività quali la verifica dei menù nelle mense scolastiche e assistenziali, predisposizione/valutazione delle diete speciali, vigilanza nutrizionale, miglioramento della porzionatura degli alimenti nella ristorazione scolastica e miglioramento della sorveglianza nutrizionale nella ristorazione assistenziale, interventi di informazione/formazione per addetti mensa, insegnanti, genitori.

Consulenza dietetico-nutrizionale

In quasi tutte le ASL sono previsti interventi di prevenzione indirizzati a soggetti a rischio (sportelli nutrizionali, ambulatori di counselling individuali/di gruppo, percorsi integrati).

L’attività è cresciuta negli anni in termini quantitativi che qualitativi: si tratta nella gran parte dei casi di interventi individuali. Le ASL con maggiore esperienza di interventi in soggetti a rischio hanno sviluppato competenze e metodologie di intervento efficaci che soddisfano bisogni di salute di centinaia di persone.

Progetto per la riduzione di sale nel pane

Nel 2015 è stato avviato il progetto per la riduzione del contenuto di sale nel pane “Con meno sale la salute sale”. Tutti i Servizi di igiene degli alimenti e della nutrizione hanno attuato corsi di formazione indirizzati ai panificatori.

  

Link sponsorizzati

Lascia una risposta.

  • mascherine-coop

    Alla Coop da oggi mascherine a 30 centesimi (-40%)!

    da on 26 ottobre 2020 - 0 Commenti

    Coop abbassa il prezzo delle mascherine chirurgiche in vendita nella propria rete di punti vendita. Da oggi (lunedì 26 ottobre) anche nei 63 punti vendita Nova Coop di Piemonte e alta Lombardia una confezione da 10 mascherine monouso a marchio Coop sarà venduta al prezzo di 3 euro (quindi 0,30 centesimi l’una). 

  • sushi-corner-ipercoop-cuneo

    L'Ipercoop di Cuneo chiuderà prima le prossime 2 domeniche

    da on 19 novembre 2020 - 0 Commenti

    Domenica 22 e domenica 29 novembre tutti i punti vendita della rete Iper e Super di Nova Coop anticiperanno la chiusura serale alle 18.30. Nelle stesse giornate, in questi punti vendita, i banchi assistiti macelleria e pescheria termineranno il servizio alle 14.

  • vetraria-giuliano-boves

    L'azienda Vetraria Giuliano di Boves cerca operaio/a

    da on 27 novembre 2020 - 0 Commenti

    Attraverso un annuncio pubblicato sulla sua pagina facebook, l’Informagiovani di Cuneo riferisce che l’azienda Vetraria Giuliano s.a.s. di Boves ricerca un operaio. Chi fosse interessato all’offerta di lavoro può inviare la propria candidatura allegando CV all’indirizzo mail laboratoriovetraria@gmail.com. Nell’inserzione si specifica che la ricerca è rivolta a candidati di ambo i sessi ai sensi delle […]

  • parco-del-monviso

    Il Parco del Monviso cerca Istruttore Amministrativo

    da on 18 novembre 2020 - 0 Commenti

    Il Parco del Monviso ha indetto un bando di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura, con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato di tre posti di Istruttore Amministrativo, categoria C, posizione economica C1, di cui uno presso l’Ente di gestione delle aree protette del Monviso, uno presso l’Ente di gestione […]