In arrivo fondi per rischi idrogeologici, trasporti e disabili a Cuneo

Maggiori risorse finanziarie alla Provincia di Cuneo da parte del Ministero dell’Ambiente per interventi di mitigazione del rischio idrogeologico (4,4 milioni di euro) e  dalla Regione Piemonte per l’occupazione disabili (500 mila euro), oltre ad investimenti sul trasporto pubblico locale (432 mila euro).

Sono i principali contenuti della deliberazione di variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014 approvata dal vice presidente della Provincia, Giuseppe Rossetto,  a nome del Consiglio provinciale nell’esercizio delle sue funzioni di rappresentante provvisorio dell’assemblea consigliare.

“Il documento contabile – spiega Rossetto – prende atto dei nuovi trasferimenti finanziari e ridetermina le quote inizialmente previste, oltre ad  effettuare gli storni tra risorse ed interventi nei vari capitoli, per permettere una gestione puntuale e funzionale del bilancio stesso. Con queste maggiori entrate potremo intervenire in settori strategici come la messa in sicurezza del territorio dai rischi idrogeologici o il trasporto pubblico, ma anche in ambiti a forte impatto sociale come l’inserimento lavorativo dei disabili, particolarmente difficili in questi momenti di crisi economica”.

La parte più significativa riguarda gli interventi  di mitigazione del rischio idrogeologico per interventi urgenti di sistemazione di frane e dissesti sulle strade provinciali, in particolare a Castelmagno, Vinadio, tra Roccavione e Robilante, Chiusa di Pesio e tra Dogliani e Bonvicino.

Dogliani-Bonvicino_frana

La zona tra Dogliani e Bonvicino colpita da una frana

A Castelmagno (1 milione di euro) sono previsti lavori di risistemazione e messa in sicurezza di alcune infrastrutture viarie lungo le strade provinciali 333 e 112. In particolare, il progetto prevede il consolidamento del paramassi e paravalanghe in località Cauri, particolarmente sollecitato dal maltempo del 2008 e un suo prolungamento per offrire maggiore protezione ai veicoli in transito. Inoltre sono previsti interventi anche in località Colletto dove verrà ricostruito un muro di sostegno della strada per una lunghezza di 100 metri e alto anche 7 metri, che altrimenti rischia di cedere e in zona Neirone per la manutenzione del paraslavine. A Vinadio (1 milione di euro) saranno sistemati i dissesti lungo la provinciale 238 e in particolare per la realizzazione di strutture paramassi e paravalanghe. Altri 800 mila euro sono stati destinati ai lavori di consolidamento nei comuni di Roccavione e Robilante per la stabilizzazione della scarpata rocciosa denominata “Ciadel” e per la messa in sicurezza della parete  lungo le strade provinciali 259 e 278. Stessa cifra anche per i comuni di Dogliani e Bonvicino lungo la strada provinciale 32 per lavori di stabilizzazione di numerosi dissesti in località Passo della Bossola. Infine a Chiusa di Pesio 800 mila euro per la stabilizzazione della scarpata rocciosa attigua alla strada provinciale 5 .

Per il settore trasporti le nuove risorse serviranno per l’acquisto di 7 nuovi pullman. Si tratta dell’ultima trance di contributi erogati dalla Regione per le aziende di trasporto, nell’ambito di un programma già perfezionato.

Per l’inserimento lavorativo dei disabili la Regione ha disposto la proroga dell’attuale validità dei Piani Provinciali, con un ulteriore incremento di risorse anche per compensare le minori entrate derivanti dalla riduzione delle risorse sul Fondo Nazionale disabili.  Verranno sostenute, in particolare, le seguenti azioni: contributi agli enti per progetti di inserimento lavorativo; sostegno alla partecipazione negli inserimenti lavorativi delle professionalità specializzate presenti nelle cooperative di tipo “A” (gestione servizi socio-assistenziali, sanitari ed educativi), nell’ottica di una sempre maggiore efficacia ed incisività dell’attività a sostegno dell’inserimento lavorativo dei disabili in azienda. Inoltre,  proseguirà il sostegno alle iniziative di inserimento lavorativo per disabili con invalidità civile inferiore al 79% e per invalidi del lavoro con invalidità superiore al 33%. Infine, nuove  iniziative di inserimento lavorativo per disabili con invalidità civile superiore al 79% intellettivi e psichiatrici, disabili dipendenti da sostanze stupefacenti, pluriminorati, traumatizzati indipendentemente dalle percentuali di invalidità, e per gli invalidi del lavoro che presentano gravi difficoltà di inserimento lavorativo. Previsti anche  servizi alle imprese, mantenimento posto lavoro e ricollocazione e   contributi a datori di lavoro per assunzione disabili. Le modalità di fruizione ed assegnazione saranno definite con apposito programma di azione approvato dalla Giunta Provinciale.

c.s.

  

Link sponsorizzati

Lascia una risposta.

  • L'importanza cruciale delle pompe sommerse nel mondo moderno

    da on 22 Gennaio 2024 - 0 Commenti

    Nel contesto del mondo moderno, caratterizzato da una costante ricerca di soluzioni efficienti e sostenibili, le pompe sommerse rivestono un ruolo fondamentale. Questi dispositivi, spesso non visibili e silenziosi, operano nelle profondità dei corpi idrici, svolgendo funzioni essenziali per una vasta gamma di applicazioni industriali, agricole e domestiche.

  • A Bra ci sono 22 posti per il Servizio Civile Universale

    da on 22 Gennaio 2024 - 0 Commenti

    Anche nel 2024 Bra offrirà a tanti giovani tra i 18 e i 28 anni di età la possibilità di prendere parte al Servizio Civile Universale, dedicando alla comunità un periodo della propria vita compreso tra 8 e 12 mesi. Il servizio prevede, dietro il pagamento di assegno mensile di 507,30 euro, un impegno per […]

  • Quattro tirocini per giovani negli uffici del Comune di Bra

    da on 21 Gennaio 2024 - 0 Commenti

    Anche nel 2024 il Comune di Bra ha indetto un bando di candidatura per l’attivazione di alcuni tirocini, da svolgersi all’interno degli uffici municipali, in favore di cittadini braidesi di età compresa tra i 18 e i 32 anni in possesso di diploma di scuola superiore o di laurea. I posti a disposizione per questa […]

  • Il Caffè Torinese di Dronero cerca personale

    da on 19 Marzo 2024 - 0 Commenti

    Il Caffè Torinese di Dronero cerca personale, anche con minima esperienza, da inserire nel suo staff, a partire da marzo 2024.

  • Scoprire le Langhe in E-bike: 3 Itinerari per scoprire la Langa in bici

    da on 4 Marzo 2024 - 0 Commenti

    L’Italia è ricca di oasi naturali da scoprire, di angoli paradisiaci nascosti e di vette panoramiche da poter raggiungere. Le attività da svolgere all’aria aperta sono molteplici, dal trekking fino al pedalare in bici seguendo diversi sentieri, ma prima di tutto bisogna selezionare l’area da esplorare. Tra i vari territori italiani di rara bellezza figura […]