MONDOVI’: Fiera di Primavera 2024


MONDOVI': Fiera di Primavera 2024



MONDOVI’: Fiera di Primavera 2024

La Fiera di Primavera 2024 di Mondovì, si svolge a Mondovì Breo.

La Fiera di Primavera di Mondovì continua un’antica tradizione che intendeva segnare la fine dell’inverno e l’inizio della primavera con una grande occasione di ritrovo, commercio e scambio.  Breo ed il suo centro storico ospitano le esposizioni tradizionali con le bancarelle del Gran Mercato di Primavera, le vetture nuove e usate, cicli e motocicli, macchine agricole, autocarri e attrezzi per il giardinaggio, moto e motori, tecnologie e prodotti per la casa, l’arredo, le energie rinnovabili e attività per il tempo libero, nonché prodotti tipici agricoli ed artigianali.

L’EDIZIONE 2024

La Città di Mondovì è ormai pronta ad accogliere la 63ma edizione della Fiera di Primavera, quest’anno particolarmente ricca in termini di offerte espositive e proposte turistiche. Dodici, infatti, le aree tematiche a disposizione di turisti e visitatori, alle quali vanno aggiunte le tradizionali attrattive urbane come la Torre Civica (sabato e domenica 10.00-13.00/14.00-18.00), il Museo della Ceramica con la collezione permanente e l’esposizione temporanea di Ugo Nespolo (sabato 15.00/18.00, domenica 10.00/18.00), la mostra “I grandi maestri del Barocco e Caravaggio” presso il centro espositivo di Santo Stefano (sabato e domenica 10.00/20.00), il Museo Civico della Stampa (sabato e domenica 10.00/19.00, con il laboratorio creativo di Pia Taccone nella giornata di sabato alle ore 10.30 e alle ore 15.30 e il laboratorio per famiglie nella giornata di domenica sempre alle ore 10.30 e alle ore 15.30), la mostra “Utilità e prestigio – I bastoni da passeggio” presso l’Antico Palazzo di Città e i Musei di Fisica e di Scienze Naturali dei Licei di Mondovì (sabato e domenica 10.00/18.00, con serata osservativa astronomica sabato alle ore 21.00 e alle ore 22.00 prenotabile al seguente link https://forms.gle/bhxaMdn5qUmE3E6A6).

Tra le strade di Breo, poi, non mancheranno l’area Mangiare in Fiera in piazza Roma, le zone espositive di moto, auto e mezzi agricoli (viale Einaudi, via Durando, piazza della Repubblica, piazzale Unità d’Italia, corso Statuto, piazza Ellero, ponte Cavalieri d’Italia), il Gran Mercato di Primavera (piazza Ellero, via Primo Silvestrini, via Durando), i produttori agricoli (corso Statuto), le zone dedicate al turismo e al tempo libero (tra corso Statuto, piazza Martiri della Libertà e piazza San Pietro con la presenza, tra gli altri, dell’Ente di gestione delle Aree protette delle Alpi Marittime, dell’ATL del Cuneese, del Comitato Landandé, dell’associazione “La Funicolare”, del Circolo delle Idee, dell’Associazione “Mondovì in Grande” e della sezione di Mondovì del Club Alpino Italiano) e le proposte musicali e giovanili con il juke box di comunità “Monregalboom” in piazza della Repubblica (evento conclusivo del progetto MonregalYou finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo) e il silent party in piazza San Pietro per i ragazzi coinvolti nel progetto MonregalYou (sabato alle ore 21.00).

Fiori & Fiera Anche quest’anno il cuore pulsante dell’intera manifestazione sarà rappresentato dal programma divulgativo, espositivo e culturale coordinato da Mimma Pallavicini, già redattrice del mensile “Giardini” e consulente per Fabbri Editore, Hachette, De Agostini e Vallardi. Da un lato gli spazi espositivi e gli allestimenti tematici a tema florovivaistico tra piazza Cesare Battisti, piazza San Pietro, via Sant’Agostino, piazza mons. Moizo, via Piandellavalle e via Alessandria (con la presenza, tra gli altri, del vivaio torinese Anna Peyron, di alcuni produttori pistoiesi di erbacee perenni e fiori stagionali, di un floricoltore sanremese di fiori recisi e di alcuni prestigiosi vivaisti della Sicilia e del Lazio con agrumi, olivi e piante mediterranee), dall’altro la presenza per tutti e due i giorni del maestro giardiniere bolognese Carlo Pagani (autore e conduttore televisivo) e di enti e istituzioni di settore come l’Ente di gestione delle Aree protette delle Alpi Marittime, il Comizio Agrario di Mondovì, il Gruppo Micologico Cebano, il Settore Foreste della Regione Piemonte e l’associazione “Trifolao del Monregalese e Cebano”. Per l’intera manifestazione, poi, a disposizione dei visitatori vi saranno “I labirinti di girasoli” di Farigliano, “I frutti della terra” di Revello con asparagi, frutta e trasformati a denominazione comunale, il primo nucleo della xiloteca di Vicoforte “Che legno è questo?”, la consulenza e i laboratori pratici a cura del Comizio Agrario di Mondovì (con visite guidate alla sede sabato e domenica alle ore 10.30, sabato alle ore 17.00 e domenica alle ore 16.00), la mostra fotografica “Fiori senz’acqua” della garden designer Elena Maggiora, la mostra di erbe spontanee commestibili di Mailing Pisano (con annessa possibilità di trekking urbano domenica alle ore 9.30 o alle ore 14.00 con prenotazione a info@dimensionenaturae.com), lo scambio dei semi e, in tal senso, anche l’esposizione di ben seicento varietà di zucca diverse curata dal comune di Piozzo.

Particolarmente ricco, inoltre, il programma di incontri, dialoghi e presentazioni di libri: sabato 13 aprile si inizierà alle ore 10.30 presso lo spazio “Conversazioni” (piazza San Pietro) con l’incontro “La biodiversità in giardino” con il maestro giardiniere Carlo Pagani e si proseguirà alle ore 11.30 presso lo stand ClaGia con il laboratorio “Il mondo delle erbe aromatiche” e il dialogo tra il vivaista siciliano Nico Terlizzese e Carlo Pagani. Alle ore 12.30 presso lo stand Peyron gustoso aperitivo con le rose e alle ore 14.00, presso lo stand di Confabula di piazza San Pietro, “L’amaro letterario” con la presentazione del libro “Alberodonti d’Italia” di Tiziano Fratus e, in conclusione, firmacopie e brindisi con il tipico Rakiko. Alle ore 14.30 nello spazio “Conversazioni”, incontro con Erika Chiecchio dell’Ente di gestione delle Aree protette delle Alpi Marittime su “I licheni: né fiori né funghi” e a seguire “La biodiversità, ricchezza dell’orto” con Andrea Giaccardi dell’Orto del Pian Bosco in collaborazione con il Comizio Agrario di Mondovì. Alle ore 15.30, nei pressi della mostra “Buone erbacce”, laboratorio “Impariamo a fare l’erbario” con Erika Chiecchio e alle ore 16.00, di nuovo nello spazio “Conversazioni”, incontro “Il vivaio per fare cultura del verde e diffondere la sostenibilità ambientale” con Paolo Roagna.

Domenica 14 aprile ad inaugurare gli incontri dello spazio “Conversazioni” sarà ancora una volta il maestro giardiniere Carlo Pagani con il suo “La biodiversità nel frutteto” (alle ore 10.00), mentre alle ore 11.00 presso lo stand di Confabula si terrà la presentazione del libro “Potatura facile” di Pietro Isolan. Alle ore 11.30 nello spazio “Conversazioni”, i guardiaparchi dell’Ente di gestione delle Aree protette delle Alpi Marittime Ivan Pace e Franco Delpiano saranno protagonisti dell’incontro “Orchidee spontanee nel clima che cambia” e a seguire, presso lo stand Tamoflor, aperitivo tra gli agrumi con Carlo Pagani e Gaetano Tamo (ore 12.30). Alle ore 14.30 presso il gazebo di Confabula, ritorna “L’amaro letterario” con Carlo Pagani, Mimma Pallavicini e il brindisi immancabile con il Rakiko. Alle ore 15.00, ancora, presso lo spazio “Conversazioni”, “La biodiversità nel frutteto” con Gioele Turaglio a cura del Comizio Agrario di Mondovì, mentre alle ore 16.00 sempre da Confabula, presentazione del libro “Anime da giardino” di Maurizio Zerpellon. In conclusione, alle ore 17.00 presso lo spazio “Conversazioni”, presentazione del progetto “I tartufi vanno a scuola” con Attilio Ianniello (direttore del Comizio Agrario di Mondovì), Giancarlo Bressano (presidente dell’associazione “Trifolao del Monregalese e del Cebano”) e gli interventi degli allievi dell’Istituto Tecnico Agrario di Mondovì e della Scuola Forestale di Ormea.

Fotografia in Fiera. Due le proposte per gli amanti delle immagini e dei colori: da un lato il workshop di fotografia con lo smartphone e instagram a cura dell’associazione “Nuova Mondovì Photo” in collaborazione con “Le Mie Strade di Cuneo” e “Igers Piemonte” (sabato dalle ore 14.00 alle ore 18.00, costo € 10,00, prenotazioni al 339.1277256), dall’altro la mostra collettiva “Genius Loci” a cura dell’associazione “Nuova Mondovì Photo” presso la sala delle conferenze Luigi Scimè. 

Primavera piemontese. Ritorna con la sua quarta edizione la rassegna espositiva dedicata alla Razza Bovina Piemontese “PrimaVera” organizzata in collaborazione con l’Anaborapi. Anteprima venerdì 12 aprile alle ore 21.00 presso il cinema-teatro Baretti con la proiezione del film “Il toro” di Carlo Mazzacurati (con la presenza, in sala, di una troupe RAI Documentari e del giornalista televisivo Massimiliano Ossini), per poi lasciare spazio, nelle giornate di sabato e domenica in piazza Ferrero, agli allevatori, al padiglione gastronomico, al prototipo di stalla sostenibile e ai laboratori e alla fattoria didattica promossi da Coldiretti, Campagna Amica, cooperativa “Colla Bauzano”, Confagricoltura e C.I.A. 

Bimbi in Fiera. Ampia e variegata l’offerta per le famiglie e per i più piccoli. Accanto ai laboratori e alla fattoria didattica in piazza Ferrero, infatti, vi saranno appositi laboratori al Museo della Stampa (tra disegno creativo e stampa a caratteri mobili, due turni nella giornata di domenica alle ore 10.30 e alle ore 15.30), le aree gioco con gonfiabili, prove di mountainbike, simulazione di zip-line, baseball, palestra di arrampicata e canoa (tra piazza Santa Maria Maggiore, corso Statuto e via Durando) e lo spazio di presentazione del progetto “Bimbingamba” promosso dal Comune di Mondovì e dalla Fondazione Compagnia di San Paolo di Torino. 

Mondovì in Circolo. Il Circolo delle Idee e l’associazione “Mondovì in Grande” guardano agli appassionati dello sport e delle attività all’aria aperta con due differenti proposte cicloturistiche: il giro “Va Pian” della durata di un’ora circa tra le strade di Breo e Piazza, ideale per comprendere la comodità di una city bike nonostante i dislivelli urbani (costo € 4,00, partenze ore 10.30, 12.30, 15.00 e 17.00); il percorso “Ü Rampigna” della durata di circa tre ore, da Breo a Carassone, dalla Garzegna al Santuario di Vicoforte lungo un tratto di Landandé con annesso aperitivo finale (costo individuale € 25,00, per gruppi con più di tre partecipanti € 20,00; partenze ore 10.00 e 14.30). Iscrizione obbligatoria all’indirizzo https://forms.gle/Mu4ZM7xVHDgjkUrz7. A disposizione dei visitatori, inoltre, anche l’esperienza del volo virtuale in mongolfiera con la “Mondovirtual Balloon Flight”.

Percorsi insoliti di Primavera. Per scoprire gli angoli più insoliti della città di Mondovì vestita con i colori della primavera, infine, l’ATL del Cuneese organizza per l’occasione quattro diversi percorsi guidati con prenotazione presso l’ufficio turistico, al numero 0174.330358 o alla mail iatmondovi@visitcuneese.it: “Sulle tracce dei Monregalesi che hanno fatto la storia” (tra Breo e Piazza alla scoperta di personaggi di spicco nati o vissuti a Mondovì; sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00); “Mondovì dalla campagna alla città” (tra Breo e Piazza alla ricerca di istituzioni e curiosità che legano Mondovì al territorio circostante; sabato dalle ore 15.00 alle ore 17.00); “Mondovì e l’arte tipografica” (dal primo libro di data certa del Piemonte alla creazione di un museo passando attraverso secoli di tradizione tipografica; domenica dalle ore 10.00 alle ore 12.00); “La ceramica come simbolo di Mondovì: dalle origini ad oggi”, tra Breo e Piazza alla ricerca di luoghi scomparsi e tracce sul territorio dello storico distretto ceramico monregalese (domenica dalle ore 15.00 alle ore 17.00).

 

Info:
Comune di Mondovì
tel. 0174.559271/288
fax 0174.559231
turismo@comune.mondovi.cn.it



Data / Ora
13/04/2024 - 14/04/2024 / Tutto il giorno

Luogo
Mondovì (comune)

Categorie






Hai già letto?



Seguici su Facebook!