Presepi Natale 2016 in Valle Maira e Valle Grana

presepe-di-Cavallermaggiore

Come riportato dal Consorzio delle Valli Maira e Grana, riportiamo qui di seguito, l’elenco dei Presepi di Natale 2016 in Valle Maira e Valle Grana.

Valgrana – Presepe vivente e antichi mestieri – L’ undicesima edizione del presepe vivente avrà luogo la sera del 24 dicembre dalle ore 21 alle ore 24 e sarà replicata il 30 dicembre e il 5 gennaio 2017 con gli stessi orari. Il presepe vivente è composto da oltre 60 postazioni di antichi mestieri con la partecipazione di 300 figuranti. Acceglio, Borgo Villa – Chiesa Parrocchiale Maria Vergine Assunta Presepe allestito nella Chiesa Parrocchiale Maria Vergine Assunta a cura della Parrocchia di Acceglio. Visitabile dal 22 dicembre al 6 gennaio tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 17.

Elva, Borgata Serre – Chiesa Parrocchiale Maria Vergine Assunta – Il presepe allestito nella Chiesa Parrocchiale Maria Vergine Assunta a cura di Franco Baudino è sempre aperto e visitabile dal 20 dicembre fino alla fine di gennaio.

Prazzo, Fraz. San Michele, B.ta Chiesa – Chiesa Parrocchiale di San Michele – Presepe allestito con le antiche statue nella Chiesa Parrocchiale di San Michele in Borgata Chiesa a cura di Maria Allemandi. Visitabile dal 10 dicembre al 15 gennaio.

Macra, Borgata Camoglieres – Presepi negli antichi forni – I presepi artigianali allestiti all’interno degli antichi forni della borgata, a cura dell’Associazione Culturale Escarton, saranno visitabili tutti i giorni da giovedì 8 dicembre a domenica 29 gennaio, sempre aperto.

Dronero – Chiesa Parrocchiale SS Andrea e Ponzio – Presepe allestito nella Chiesa Parrocchiale SS. Andrea e Ponzio a cura dei volontari della Parrocchia. Visitabile dal 16 dicembre fino al 15 gennaio dal lunedì al sabato dalle ore 7 alle ore 19, la domenica dalle ore 7 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 19.

Dronero, Frazione Tetti – Chiesa Parrocchiale di San Michele – Il presepe meccanico, allestito nel locale adiacente alla Chiesa Parrocchiale di San Michele a cura dei volontari della Parrocchia, è visitabile dal 25 dicembre al 8 gennaio tutti i giorni dalle ore 14.30 alle 18, domenica 15 e domenica 22 gennaio dalle ore 14.30 alle 18. Per visite straordinarie per gruppi e/o scolaresche tel. 340.1399521 – 339.1754135

Dronero – Piazza Martiri della libertà, Via Giolitti – Presepi artistici realizzati da bambini e insegnanti delle scuole dell’infanzia e primarie di Dronero, Roccabruna e Pratavecchia esposti sotto l’Ala del Teatro in Piazza Martiri della Libertà e sotto i portici di Via Giolitti. Visitabili da giovedì 8 dicembre tutti i giorni fino all’Epifania.

Villar San Costanzo – Parrocchia San Pietro in Vincoli – Nella cripta della parrocchia presepe meccanico allestito dagli Amici del Presepio. Visitabile tutti i giorni da domenica 18 dicembre a domenica 15 gennaio dalle 14.00 alle 18.00.

Villar san Costanzo, frazione Morra – Sagrato della Chiesa Parrocchiale – Presepe artistico realizzato dai bambini e insegnanti della Scuola dell’Infanzia di Morra Villar San Costanzo sul piazzale della Chiesa Parrocchiale di Morra. Apertura del presepe 23 dicembre. Visitabile tutti i giorni fino all’Epifania.

Busca – Chiesa Parrocchiale Maria Vergine Assunta – Nella Chiesa Parrocchiale Maria Vergine Assunta in Piazza Don Fino, è allestito il presepe elettromeccanico con 45 movimenti meccanici, a cura del Gruppo Amici del Presepe di Busca. Visitabile da domenica 11 dicembre fino a domenica 29 gennaio, tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 18 (escluso orario delle funzioni). Info: Piergiuseppe Tallone tel. 338-1166967

Busca – Ex Convento dei Frati Cappuccini – Mostra di presepi allestita dall’Associazione Culturale Ingenium presso l’ex Convento dei Frati Cappuccini. Visitabile da domenica 11 dicembre a domenica 15 gennaio, nei giorni festivi (eccetto il giorno di Natale) dalle 14.30 alle 18.30. Info: ass.ingenium@alice.it, www.assingenium.com, 346-6020107.

Monterosso Grana, Frazione San Pietro – Presepe dei Babaciu – Il presepe dei “Babaciu”, personaggi a grandezza naturale in fieno, con abiti di inizio Novecento, è allestito in una stalla sempre aperta a cura dell’Associazione La Cevitou e della locale Proloco Valverde ed è visitabile dal 8 dicembre fino al 29 gennaio. Info e visite guidate: ecomuseo@terradelcastelmagno.it, 329-4286890.

  

Link sponsorizzati

Lascia una risposta.

  • bike-sharing-cuneo

    Bike sharing Cuneo: promozioni mobility week 2017

    da on 18 settembre 2017 - 0 Commenti

    Si segnala che, in occasione della Settimana Europea della Mobilità (16 – 22 settembre), l’importante evento internazionale che ormai da molti anni promuove la Mobilità Sostenibile, sono state organizzate una serie di promozioni da applicare al servizio di bike sharing di Cuneo.

  • Bra-Comune

    Il Comune di Bra cerca due tirocinanti

    da on 18 settembre 2017 - 0 Commenti

     Sono riaperti i termini per la presentazione delle candidature per due posti di stage nell’ambito del progetto di pubblica utilità “Bra Labor” presentato dal Comune di Bra e approvato dalla Regione Piemonte all’interno del POR FSE 2014/2020.

  • paparelli-vignetta

    Più fumetto che arrosto di Danilo Paparelli a Dronero

    da on 21 ottobre 2017 - 0 Commenti

    Il Museo Luigi Mallé di Dronero ospita dal 27 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 la mostra Più fumetto che arrosto. 73 Ritratti e biografie dei più famosi chef stellati di Danilo Paparelli, a cura di Ivana Mulatero.

  • daniela-dell-orto-dipinto

    Perfette imperfezioni” - mostra di pittura di Daniela dell’Orto alla Biblioteca di Alba

    da on 1 settembre 2017 - 0 Commenti

    La Biblioteca civica di Alba presenta la mostra Perfette imperfezioni di Daniela dell’Orto. L’autrice, di origine milanese ma residente nelle Langhe, ha cominciato a dipingere da bambina grazie alla zia che le ha insegnato diverse tecniche. A lungo ha coltivato l’arte figurativa e paesaggistica, poi, da qualche anno a questa parte, ha cambiato stile avvicinandosi alla pittura […]

  • disegnato-acqua

    Disegnato dall’acqua. Il paesaggio di un ambiente fluviale a Cuneo

    da on 1 novembre 2017 - 0 Commenti

    Passeggiando lungo i nostri fiumi possiamo incontrare tracce di due diversi mari ormai scomparsi, ciottoli che ci parlano di spiagge tropicali e resti di montagne che non esistono più. Il territorio cuneese è profondamente legato al continuo moto dell’acqua che ha disegnato nei secoli il paesaggio che conosciamo. “Disegnato dall’acqua. Il paesaggio di un ambiente […]

Hai già letto…

Tweets cuneesi