Disegnato dall’acqua. Il paesaggio di un ambiente fluviale a Cuneo

Passeggiando lungo i nostri fiumi possiamo incontrare tracce di due diversi mari ormai scomparsi, ciottoli che ci parlano di spiagge tropicali e resti di montagne che non esistono più. Il territorio cuneese è profondamente legato al continuo moto dell’acqua che ha disegnato nei secoli il paesaggio che conosciamo. “Disegnato dall’acqua. Il paesaggio di un ambiente fluviale”, la mostra naturalistica allestita da sabato 4 novembre alla Casa del Fiume del Parco fluviale Gesso e Stura, accompagnerà i visitatori in un insolito viaggio attraverso quella storia, tanto affascinante quanto sorprendente.

Fotografie, installazioni e uno speciale plastico “interattivo” tattile aiuteranno a seguire il secolare moto di quell’acqua che scorre e ristagna, scava e deposita, gela, sprofonda, riemerge e zampilla, formando così ruscelli e torrenti, risorgive e stagni ricchissimi di vita, grotte con resti di animali ormai estinti, boschi, prati, foreste fossili, fiumi che scolpiscono profonde incisioni e cambiano direzione in un paesaggio in continua trasformazione. È una storia complessa quella che la mostra vuole raccontare, iniziata in un tempo remoto, ma che rappresenta la chiave di lettura per comprendere la natura attuale e antica di un ambiente, appunto, “disegnato dall’acqua”. Nell’ottica di garantire la più ampia accessibilità possibile dell’esposizione, anche a persone ipovedenti e non vedenti, i pannelli e le installazioni saranno anche tattili.

La mostra, curata dal naturalista cuneese Dario Olivero e allestita con la collaborazione di molti enti e privati che hanno prestato fotografie e materiali, è costituita da una serie di pannelli illustrativi, installazioni e un plastico realizzato dagli studenti delle classi del Liceo Artistico dell’istituto cuneese “Bianchi-Virginio”.

L’inaugurazione della mostra, a cui sono tutti invitati, si terrà sabato 4 novembre alle ore 11, poi la mostra rimarrà aperta, sempre ad ingresso gratuito, fino a giovedì 16 novembre, dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 15 alle 19.

Nello stesso periodo sarà inoltre possibile organizzare visite guidate per le scolaresche al costo di 2 euro a studente, previa prenotazione via email a parcofluviale@comune.cuneo.it o telefonicamente al numero 0171.444501.

In occasione della mostra, il Parco propone inoltre il trekking “Geologi per un giorno”, sabato 11 novembre, che prevede una visita alla mostra, accompagnati dal curatore Dario Olivero, e a seguire un trekking urbano per scoprire Cuneo con gli occhi del geologo. Inoltre, grazie alla collaborazione con alcuni istituti superiori di Cuneo, sarà possibile visitare le collezioni naturalistiche del Liceo Classico e Scientifico Peano-Pellico (dal 14 al 17 e dal 20 al 22 novembre, tra le 14.30 e le 17.30) e quelle del Museo storico prof. Adriano Rosso dell’ITC Bonelli (venerdì 17 novembre dalle 14.30 alle 17.30).

Per ulteriori informazioni o prenotazioni: parcofluviale@comune.cuneo.it e 0171.444501

  

Link sponsorizzati

Hai già letto…

Tweets cuneesi