Di terra e di bosco di Vinicio Perugia al Castello di Rocca de Baldi

Venerdì 2 giugno alle ore 17 presso il Castello di Rocca de Baldi viene inaugurata la mostra di Vinicio Perugia, pittore marchigiano di nascita e piemontese d’adozione. La mostra sarà visitabile gratuitamente per tutte le domeniche del mese fino al 30 giugno negli orari di apertura del castello.

«Seguo l’odore dei boschi, vagabondando, lasciandomi guidare da giovani germogli, pozzanghere, specchi d’acqua, tracce sulla neve; incontro cieli fluidi, cieli reclusi, cieli verticali, passaggi segreti, sentinelle e anche qualche fantasma; ascolto pietre parlanti che annunciano presagi; ascolto, attraverso un ruscello, il richiamo del mare e mi sorprendo a riflettere sul tempo perduto… Quando la pittura si trasforma in poesia, in letteratura, ci attrae inesorabilmente nel suo mondo e i gentili spiriti dell’ispirazione, fedeli a quei cicli che vengono dal respiro della terra, ci spingono insistenti verso luoghi remoti dell’anima… Vinicio Perugia trae dalla natura la sua forza artistica: illuminante e consolatrice al contempo e, i suoi soggetti, narrano racconti essenziali ma anche imperiosi e limpidi; si sente circolare nei suoi colori e nella luce riflettente un’aria chiara, aperta, campestre, forse odore di pioggia, di neve, di rugiada Nelle sue opere il tempo langue, questo mi porta a stabilire con le sue immagini un rapporto singolare, fantastico e solitario come fosse un esercizio spirituale, un allenamento a pensare e ad amare la solitudine, senza tenersene al riparo, senza trovarla assurda e irragionevole, lasciandola germogliare e scorrere, semplicemente, come l’acqua.» (Laura Scarpellino)

VINICIO PERUGIA, nato nel 1947 a Fabriano nelle Marche, ha appreso, in età giovanile, i primi rudimenti artistici dal padre, il pittore Gilberto Perugia (1897-1977). Ha lavorato come illustratore, grafico e vignettista satirico, ritrovando, negli anni ’70, la vocazione per l’incisione e la pittura. Dal 1982 espone in numerose mostre personali, collettive e rassegne d’arte internazionale, ricevendo numerosi premi e segnalazioni critiche. Tiene corsi didattici di disegno, pittura e incisione, presso l’UNI 3 di Avigliana, SOMS’Arte di Avigliana e Gli Argonauti di Collegno (TO).

Vive e lavora ad Avigliana (TO) con atelier nel centro storico medievale, via Porta Ferrata 15.

Info: www.vinicioperugia.com – parole@vinicioperugia.com  – tel. 333.7557134

  

Link sponsorizzati

  • bike-sharing-cuneo

    Bike sharing Cuneo: promozioni mobility week 2017

    da on 18 settembre 2017 - 0 Commenti

    Si segnala che, in occasione della Settimana Europea della Mobilità (16 – 22 settembre), l’importante evento internazionale che ormai da molti anni promuove la Mobilità Sostenibile, sono state organizzate una serie di promozioni da applicare al servizio di bike sharing di Cuneo.

  • Bra-Comune

    Il Comune di Bra cerca due tirocinanti

    da on 18 settembre 2017 - 0 Commenti

     Sono riaperti i termini per la presentazione delle candidature per due posti di stage nell’ambito del progetto di pubblica utilità “Bra Labor” presentato dal Comune di Bra e approvato dalla Regione Piemonte all’interno del POR FSE 2014/2020.

  • paparelli-vignetta

    Più fumetto che arrosto di Danilo Paparelli a Dronero

    da on 21 ottobre 2017 - 0 Commenti

    Il Museo Luigi Mallé di Dronero ospita dal 27 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 la mostra Più fumetto che arrosto. 73 Ritratti e biografie dei più famosi chef stellati di Danilo Paparelli, a cura di Ivana Mulatero.

  • daniela-dell-orto-dipinto

    Perfette imperfezioni” - mostra di pittura di Daniela dell’Orto alla Biblioteca di Alba

    da on 1 settembre 2017 - 0 Commenti

    La Biblioteca civica di Alba presenta la mostra Perfette imperfezioni di Daniela dell’Orto. L’autrice, di origine milanese ma residente nelle Langhe, ha cominciato a dipingere da bambina grazie alla zia che le ha insegnato diverse tecniche. A lungo ha coltivato l’arte figurativa e paesaggistica, poi, da qualche anno a questa parte, ha cambiato stile avvicinandosi alla pittura […]

  • disegnato-acqua

    Disegnato dall’acqua. Il paesaggio di un ambiente fluviale a Cuneo

    da on 1 novembre 2017 - 0 Commenti

    Passeggiando lungo i nostri fiumi possiamo incontrare tracce di due diversi mari ormai scomparsi, ciottoli che ci parlano di spiagge tropicali e resti di montagne che non esistono più. Il territorio cuneese è profondamente legato al continuo moto dell’acqua che ha disegnato nei secoli il paesaggio che conosciamo. “Disegnato dall’acqua. Il paesaggio di un ambiente […]

Hai già letto…

Tweets cuneesi