Compral Carni approva un bilancio 2014 in crescita

Per Compral Carni il trend di crescita continua. Lo confermano i dati del bilancio 2014 approvati dall’assemblea dei soci e le previsioni di ulteriore incremento basati sulla prima trimestrale del 2015. Una larga maggioranza dei circa 250 produttori aderenti alla cooperativa espressione dell’APA cuneese, ha partecipato ai lavori tenuti nella serata di giovedì 7 maggio 2015 al Giardino dei Tigli di Cussanio.
E’ stato il presidente uscente Roberto Chialva a svolgere la relazione sociale, che ha ricordato “gli investimenti importanti e anche coraggiosi” avviati e portati a termine negli ultimi anni dalla Compral. “Mi riferisco in primo luogo – ha sottolineato il presidente – al laboratorio di sezionamento e porzionatura delle carni realizzato al Miac di Cuneo che abbiamo completato l’anno scorso con l’inaugurazione degli uffici. Questa iniziativa ha consentito ai nostri produttori di essere protagonisti della prima vera filiera corta della Razza Piemontese”.

Non solo: il laboratorio ha consentito di aprire nuovi mercati, potenziando e migliorando l’offerta Compral su tutti i segmenti, dalla Grande distribuzione ai punti vendita associati al lancio del brand Fassoneria. “Ora quell’investimento in gran parte autofinanziato – ha detto Chialva – vale 3 milioni e 200 mila di euro postati alla voce Patrimonio”.

Il direttore Bartolomeo Bovetti si è soffermato sull’analisi del fatturato, che ha raggiunto i 25 milioni di euro con un balzo in avanti di quasi 5 milioni rispetto al periodo ante-laboratorio. “Parlando di numeri, vanno considerati positivamente i 250 mila euro dell’Ebitda, l’indicatore di redditività. Il laboratorio da solo – ha detto Bovetti – fattura 3 milioni 800 mila euro, 300 mila euro in più dell’obiettivo che ci eravamo posto tre anni fa”.

La parte della lavorazione e della porzionatura sottovuoto dei tagli di carne è in costante evoluzione, a tutto vantaggio di un export che tira (“siamo stati i primi a portare la Piemontese a Hong Kong e a curarne la certificazione con le autorità locali” ha ricordato Bovetti) e della stessa Grande distribuzione. “Sono dieci anni – ha precisato il dottor Bovetti – che i due massimi attori della Gdo italiana vendono la nostra carne. Qualcosa vorrà pur dire, in una realtà su cui arriva di tutto e di più”.

Dopo l’illustrazione delle grandi iniziative promozionali che la Compral ha in programma in questi mesi – dalla partecipazione a Eurocarne a Verona all’Expo Milano nel padiglione Intesa-SanPaolo, fino alla presenza globale al festival Collisioni con il brand Fassoneria – il vertice della cooperativa è passato alla fase elettiva, per il rinnovo del Consiglio di amministrazione. Ecco i nomi dei nuovi consiglieri: Roberto Chialva, Renato Giordano, Giuseppe Bertola, Davide Fiandino, Pierluigi Ravera, Sergio Milanesio, Giovanni Maria Bertolotto, Livio Diale, Roberto Bertola. Esce su sua richiesta dal Consiglio il cuneese Giorgio Giugia, figura storica del mondo allevatoriale e socio fondatore della Compral con Chialva nel 1982. A Giugia è andato il grazie e l’applauso finale dell’assemblea.

  

Link sponsorizzati

Lascia una risposta.