A Capodanno non fare il botto, la campagna della Croce Rossa

Riceviamo e pubblichiamo dalla Croce Rossa Italiana di Cuneo un comunicato inerente la campagna sui botti dell’imminente Capodanno 2015.

A Capodanno non fare il botto, la campagna della Croce Rossa

La vulnerabilità

Con l’approssimarsi delle feste di fine anno si verifica il maggior numero di incidenti, talvolta mortali, provocati dall’abitudine di accendere petardi e fuochi d’artificio senza adottare adeguate misure di sicurezza per tutelare la salute delle persone.
Le principali lesioni, secondo i dati della regione Campania, sono su mani, viso, occhi, parti del corpo per le quali è importante un rapido accesso in ospedale.

Cosa evitare?

Non acquistare botti illegali: non rivolgerti a venditori non autorizzati e segnala alle forze dell’ordine ogni possibile artificio non legale;

Allontana i bambini: non permettere ai più piccoli di avvicinarsi ai botti, specialmente nei momenti in cui vengono utilizzati;

Non utilizzare i botti in locali interni: è pericoloso utilizzare i botti all’interno delle vostre case o altri locali, in caso di principio d’incendio contatta immediatamente i Vigili del Fuoco al numero gratuito 115;

Non accendere botti inesplosi: se un botto non esplode non tentare di riaccenderlo, potrebbe esplodere o incendiarsi improvvisamente; buttare via il petardo coprendolo con sabbia e acqua;

Non toccare i botti inesplosi: se trovi un botto inesploso per strada non tentare di riaccenderlo, non toccarlo e contatta, anche in modo anonimo, le forze dell’ordine ai numeri gratuiti 112 o 113;

Non usare armi: è molto pericoloso e potrebbe risultare fatale utilizzare armi sparando nel vuoto o dalla finestra, inoltre non lanciare bottiglie o altri oggetti;

Tieni al sicuro gli animali: gli animali si spaventano dalle esplosioni dei botti, ripara gli animali domestici in casa o tienili stretti al guinzaglio. Presta attenzione che non si avvicinino ai botti inesplosi

 

In caso di incidente cosa fare?

In caso di emergenza sanitaria chiamare immediatamente il numero 118 avendo cura di descrivere la dinamica dell’infortunio al fine di veder arrivare il mezzo più adeguato per l’incidente avvenuto.

Il 118 è un numero gratuito contattabile anche da telefono senza credito. Ricorda di non riattaccare mai, il primo a farlo a conclusione della telefonata deve essere l’operatore che ha risposto e lo farà solo al termine dell’acquisizione degli elementi necessari per attivare un adeguato mezzo di soccorso. Successivamente non effettuare ulteriori telefonate, potresti essere ricontattato per ulteriori dettagli utili a facilitare l’arrivo del mezzo di soccorso.

Botti-Capodanno-2015_campagna-Croce-Rossa

  

Link sponsorizzati

Lascia una risposta.

  • tuma-e-bodi

    Dal 1° settembre Tuma&Bodi con Birra 2018 a Entracque, Valdieri, Vernante, Roaschia e Aisone

    da on 31 agosto 2018 - 0 Commenti

    A partire dal prossimo 1° settembre e fino al 9 dicembre, l’Associazione Ecoturismo in Marittime presenta un ciclo di appuntamenti gastronomici per valorizzare le produzioni locali.

  • Dogliani-DOCG

    Autunno 2018 con il Dogliani DOCG: sei domeniche di degustazione

    da on 1 ottobre 2018 - 0 Commenti

    Autunno 2018 con il Dogliani è il nuovo evento annuale che  la Bottega del Vino Dogliani Docg ha deciso di dedicare ai vini dei suoi produttori. Fino ad ora non c’era mai stato un appuntamento sul territorio dedicato a tutti i produttori associati, ai loro Dogliani e alle altre bottiglie che vedono la luce nelle […]

  • Straconi-2014

    Stracôni 2018: aperte le iscrizioni

    da on 2 ottobre 2018 - 0 Commenti

    Giovedì 4 ottobre si aprono le iscrizioni alla 36^ edizione della Stracôni 2018, in programma domenica 11 novembre; la quota di partecipazione, come da 18 anni, è fissata in 5 € e ritornerà interamente alle Associazioni Sportive e scuole del nostro territorio in base al numero dei partecipanti. Le iscrizioni chiudono l’8 novembre o al […]

  • piero-roccia_fossano

    A Borgo Vecchio di Fossano espone Piero Roccia

    da on 30 settembre 2018 - 0 Commenti

    Dal 5 al 28 ottobre, presso la Chiesa di San Giovanni in Borgo Vecchio a Fossano, mostra di Piero Roccia. Aperta dal giovedì alla domenica, dalle ore 16 alle 19.30. Ingresso libero.

  • in-trincea-sbocciavano-i-fiori

    A Cuneo la mostra "In trincea sbocciavano i fiori"

    da on 29 agosto 2018 - 0 Commenti

    Si inaugura venerdì 31 agosto alle ore 17.30, a palazzo Samone di Cuneo, via Amedeo Rossi 4, la mostra “In trincea sbocciavano i fiori  – Bossoli incisi dai soldati durante la Prima Guerra Mondiale”  organizzata dalla Pro Natura Cuneo per  ricordare i cento anni dalla fine della Grande Guerra.

Hai già letto…

Tweets cuneesi

Eventi