A Capodanno non fare il botto, la campagna della Croce Rossa

Riceviamo e pubblichiamo dalla Croce Rossa Italiana di Cuneo un comunicato inerente la campagna sui botti dell’imminente Capodanno 2015.

A Capodanno non fare il botto, la campagna della Croce Rossa

La vulnerabilità

Con l’approssimarsi delle feste di fine anno si verifica il maggior numero di incidenti, talvolta mortali, provocati dall’abitudine di accendere petardi e fuochi d’artificio senza adottare adeguate misure di sicurezza per tutelare la salute delle persone.
Le principali lesioni, secondo i dati della regione Campania, sono su mani, viso, occhi, parti del corpo per le quali è importante un rapido accesso in ospedale.

Cosa evitare?

Non acquistare botti illegali: non rivolgerti a venditori non autorizzati e segnala alle forze dell’ordine ogni possibile artificio non legale;

Allontana i bambini: non permettere ai più piccoli di avvicinarsi ai botti, specialmente nei momenti in cui vengono utilizzati;

Non utilizzare i botti in locali interni: è pericoloso utilizzare i botti all’interno delle vostre case o altri locali, in caso di principio d’incendio contatta immediatamente i Vigili del Fuoco al numero gratuito 115;

Non accendere botti inesplosi: se un botto non esplode non tentare di riaccenderlo, potrebbe esplodere o incendiarsi improvvisamente; buttare via il petardo coprendolo con sabbia e acqua;

Non toccare i botti inesplosi: se trovi un botto inesploso per strada non tentare di riaccenderlo, non toccarlo e contatta, anche in modo anonimo, le forze dell’ordine ai numeri gratuiti 112 o 113;

Non usare armi: è molto pericoloso e potrebbe risultare fatale utilizzare armi sparando nel vuoto o dalla finestra, inoltre non lanciare bottiglie o altri oggetti;

Tieni al sicuro gli animali: gli animali si spaventano dalle esplosioni dei botti, ripara gli animali domestici in casa o tienili stretti al guinzaglio. Presta attenzione che non si avvicinino ai botti inesplosi

 

In caso di incidente cosa fare?

In caso di emergenza sanitaria chiamare immediatamente il numero 118 avendo cura di descrivere la dinamica dell’infortunio al fine di veder arrivare il mezzo più adeguato per l’incidente avvenuto.

Il 118 è un numero gratuito contattabile anche da telefono senza credito. Ricorda di non riattaccare mai, il primo a farlo a conclusione della telefonata deve essere l’operatore che ha risposto e lo farà solo al termine dell’acquisizione degli elementi necessari per attivare un adeguato mezzo di soccorso. Successivamente non effettuare ulteriori telefonate, potresti essere ricontattato per ulteriori dettagli utili a facilitare l’arrivo del mezzo di soccorso.

Botti-Capodanno-2015_campagna-Croce-Rossa

  

Link sponsorizzati

Lascia una risposta.

  • bike-sharing-cuneo

    Bike sharing Cuneo: promozioni mobility week 2017

    da on 18 settembre 2017 - 0 Commenti

    Si segnala che, in occasione della Settimana Europea della Mobilità (16 – 22 settembre), l’importante evento internazionale che ormai da molti anni promuove la Mobilità Sostenibile, sono state organizzate una serie di promozioni da applicare al servizio di bike sharing di Cuneo.

  • Bra-Comune

    Il Comune di Bra cerca due tirocinanti

    da on 18 settembre 2017 - 0 Commenti

     Sono riaperti i termini per la presentazione delle candidature per due posti di stage nell’ambito del progetto di pubblica utilità “Bra Labor” presentato dal Comune di Bra e approvato dalla Regione Piemonte all’interno del POR FSE 2014/2020.

  • paparelli-vignetta

    Più fumetto che arrosto di Danilo Paparelli a Dronero

    da on 21 ottobre 2017 - 0 Commenti

    Il Museo Luigi Mallé di Dronero ospita dal 27 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 la mostra Più fumetto che arrosto. 73 Ritratti e biografie dei più famosi chef stellati di Danilo Paparelli, a cura di Ivana Mulatero.

  • daniela-dell-orto-dipinto

    Perfette imperfezioni” - mostra di pittura di Daniela dell’Orto alla Biblioteca di Alba

    da on 1 settembre 2017 - 0 Commenti

    La Biblioteca civica di Alba presenta la mostra Perfette imperfezioni di Daniela dell’Orto. L’autrice, di origine milanese ma residente nelle Langhe, ha cominciato a dipingere da bambina grazie alla zia che le ha insegnato diverse tecniche. A lungo ha coltivato l’arte figurativa e paesaggistica, poi, da qualche anno a questa parte, ha cambiato stile avvicinandosi alla pittura […]

  • disegnato-acqua

    Disegnato dall’acqua. Il paesaggio di un ambiente fluviale a Cuneo

    da on 1 novembre 2017 - 0 Commenti

    Passeggiando lungo i nostri fiumi possiamo incontrare tracce di due diversi mari ormai scomparsi, ciottoli che ci parlano di spiagge tropicali e resti di montagne che non esistono più. Il territorio cuneese è profondamente legato al continuo moto dell’acqua che ha disegnato nei secoli il paesaggio che conosciamo. “Disegnato dall’acqua. Il paesaggio di un ambiente […]

Hai già letto…

Tweets cuneesi